Quante luci per l'albero di Natale? | Luminal Park

Quante luci per l'albero di Natale?

Una domanda, più risposte. Sono infatti diversi gli aspetti da considerare per fare una stima delle luci necessarie. Scopri con noi le domande giuste da farsi in merito e quali soluzioni puoi adottare.

È la domanda che ci viene posta più di frequente quando si avvicina la stagione natalizia: quante luci usare per l’addobbo dell’albero di Natale?

È un quesito semplice, ma la risposta non è la stessa per tutti e dev’essere fornita sulla base di alcuni dati, oggettivi e non.

Innanzitutto bisogna considerare le dimensioni e il tipo di albero. In un secondo momento risultano invece fondamentali le esigenze d’uso e le aspettative di ciascuno.

Si tratta dell’albero di Natale da tenere in soggiorno, del pino da sfoggiare nel giardino privato o dell’albero da allestire per il proprio negozio o ristorante?

Noi di Luminal Park vogliamo esserti d’aiuto ed essere un riferimento quando toglierai dallo scatolone il tuo albero e ti chiederai come farne qualcosa di sorprendente.

Vediamo insieme quali sono i fattori da considerare nella scelta delle luci:

quante luci per l'albero di Natale
  • Luci natalizie per interno o per esterno?

L’albero che si usa in un interno ha normalmente dimensioni più ridotte e per questo si presta a decorazioni più ricche e fantasiose. Gli alberi all’esterno invece, essendo di grandi dimensioni, normalmente vengono decorati con sole luci, che per l’occasione devono essere il più possibile intense e luminose.

Cerca dritte e consigli su come addobbare un albero per interno e su come decorare un albero per esterno nei nostri post dedicati.

 

  • Una catena di luci non vale l’altra

Una catena di 60 lucine può essere più d’effetto di una con 100 luci: perché ha bulbi più grandi o luminosi o perché la distanza o interspazio tra i led è minima.

L’effetto più o meno luminoso dipende anche da come addobbi il tuo albero. Puoi avvolgerlo con le luci dal basso verso l’alto così da formare una spirale oppure decorarlo con dei fili di luci in parallelo fatti calare dall'alto verso il basso.

 

  • Led o incandescenza?

Ormai le catene a led si sono diffuse, ma chi utilizza vecchie luminarie molto probabilmente ha a che fare con catene a incandescenza.

In generale le lampadine Led di tonalità bianco freddo hanno una luminosità superiore a quella delle lampadine a incandescenza, perché la luce fredda è più luminosa di quella calda.

In realtà se confrontiamo tra loro delle catene luminose a luce calda, una a led e l’altra a incandescenza, vedremo che l’intensità di luce è praticamente la stessa. La differenza tra loro riguarda il consumo elettrico.

Il vantaggio delle catene a incandescenza è che la luce si ripartisce in modo omogeneo mentre le luci a led proiettano la luce in un determinato angolo (quasi sempre di 160 gradi).

Oltre ad un risparmio sulla bolletta della luce, le lucine led offrono un’alternativa più sicura quando si decorano luoghi pubblici o spazi che ospitano bambini e animali domestici.

 

  • Altezza e diametro dell'albero: dati indispensabili

Considerata l’incredibile varietà di lucine sarebbe forse più opportuno partire dalla metratura piuttosto che dalla quantità delle luci per il tuo albero.

La metratura necessaria viene calcolata sulla base dell’altezza e del diametro alla base dell’albero. A seconda del valore che poi ne risulta si decide se optare o meno per catene luminose prolungabili, alcune delle quali consentono di realizzare lunghezze di 100 metri con un'unica alimentazione.

Una volta individuata la catena della metratura desiderata si sceglie poi, secondo il proprio gusto, quella che ha più o meno luci, verificando l’interspazio tra le lampadine. Questo interspazio può andare da un minimo di 1 ad un massimo di 15 centimetri.

In generale un interspazio più ampio consente di distribuire al meglio le luci ma per realizzare un effetto ricco dovremo girare più volte la catena attorno al nostro albero. Al contrario con catene di interspazio ridotto da 1 a 3 centimetri l’effetto sull’albero sarà quello di un festone luminoso.

 

  • Il tipo di albero fa la differenza

La scelta dell’albero non è scontata: non tutti scelgono o hanno a disposizione il tradizionale abete di Natale o un albero sempreverde (o sintetico). C'è chi ad esempio sceglie alberi a foglie caduche, alberi secchi, ulivi o magnolie.

In questi casi è molto difficile dire quante luci servono perché ogni albero è un caso particolare, essendo lontano dagli standard degli alberi natalizi dei grandi magazzini. In questo caso il tipo di chioma, la densità e le dimensioni dei rami determinano la quantità delle luci.

Alcune piante a foglia larga, ad esempio, non si prestano in modo ottimale alla decorazione con catene di luci in quanto le grandi foglie finirebbero per nasconderle penalizzando molto l’effetto finale. In questo caso meglio usare decorazioni luminose che possano uscire dal fogliame.

 

Come vedi i criteri secondo cui si sceglie un determinato quantitativo di luci vengono via via determinati dalla risposta ad altri quesiti, altrettanto importanti.

La domanda da cui è consigliabile partire è sempre: “Voglio addobbare un albero da interno o da esterno?”

La risposta a questo quesito ti aiuta nella selezione delle catene luminose più indicate ed efficaci, per rendere il tuo albero più bello che mai.

Banner Photo Credit: Photo by Tim Mossholder from Pexels